In ogni momento in cui mi son sentita utile, sono stata pienamente me. Non è solamente la soddisfazione, è anche risentire una interezza della mia persona e un ritrovato senso della vita. Ben s’intende che non in ogni momento così, capita di pensare lucidamente questo, ma se intenzionalmente mi soffermo, succede di sentirmi un tutt’uno con pelle, ossa, ciccia e mente in un fantastico “intero” e rasento la felicità.

Sentirsi utili. Vale molto di più del lavoro, della ricchezza, della vita stessa. Sentirsi ed essere utili è forse la vera finalità della vita.

Mentre Michelangelo affrescava la cappella Sistina, Leonardo progettava i suoi aeroplani , mentre Einstein formulava le sue teorie, quando Pieri coltiva i suoi pomodorini per tutti, Graziella, Diana e Dino si spaccano per il Fareassieme,  quando il mio attuale capo (Trento) s’inventa  qualcosa di innovativo non è forse con questo “senso di utilità” che offrivano e offrono la loro bravura al mondo? Voglio pensare sia così, perché è così che io scrivo, mi muovo, sorrido. Poi m’incazzo e mi dimentico di non esser utile in quella declinazione, ma questa è un’altra storia.

Quando mi chiedono cosa è importante per me, e qui al Servizio di Salute mentale di Trento usa molto da un po’, rispondo sempre l’amore, inteso in un’accezione ampia, come sentimento capace di impregnare ogni cosa siano essi oggetti materiali, persone , situazioni, progetti. E’ una mia ambizione e speranza.

Ma l’amore senza utilità? L’amore fine a sé stesso? Non ha senso. Il mio amore vorrei fosse utile a qualcosa o qualcuno. Dunque per me è importante più dell’amore, l’esser utile. Esser utile con amore , ovvero con attenzione, dedizione, interesse, originalità, sarebbe il mio desiderio massimo.

Capita di questi tempi, come in tempi passati, che mi senta poco utile e faccia fatica a discernere l’utilità dall’amore. Se non sono utile non sono amata, mi dico. E’ sicuramente una distorsione che pratico e alle volte mi fa perdere il valore delle cose, ma ha un fondo di verità: se non sono amata, non sono utile. Chi si ama, ci è utile al vivere, dà prospettiva, valore alle piccole cose, e apre la speranza al futuro.

Chi si ama diventa utile per il solo fatto di esser amato. Dunque amare è utile. Vorrei esser amata e amare. Chiedo troppo…? Forse si.