Buongiorno mondo!

oggi considerazioni etologiche. Parlerò della Cicciallegra

Chi è le cicciallegra? è animaletto festoso e canterino, che felice si muove lieve alla ricerca di qualcosa di ghiotto da mangiucchiare.

Le ciccallegre sono una specie ben definita e si dividono in maschi e femmine,. Ora tratterò però solo il genere femminile con i loro comportamenti specifici.

Le cicciallegre si coprono di mille colori. Sfoggiano livrea di colori vivaci, personale e particolare. Possono vestire abiti ampi e svolazzanti o completini attillati e provocanti. Le cicciallegre, in genere, si fanno notare e sono fornite di caratteristiche che fungono da richiami interessanti per i maschi di specie. I principali requisiti sono una nota morbidezza che si apprezza molto nel contatto ravvicinato di corpi e la spiccata abilità, posseduta da quasi tutte, nel preparare leccornie appetitose.

Sono queste le caratteristiche che facilitano la riproduzione e la conservazione della specie che le rendono molto apprezzate dal genere maschile.

Assumono cibo possibilmente morbido e sensuale e lo gustano con particolare lascività.

La particolarità principale delle cicciallegre è che sono fiere della loro morbidezza e si annoiano molto quando alcuni, con pigolii petulanti, le invitano a dimagrire, a trattenersi dal mangiare e a fare sport. Le cicciallegre, sono allegre, sorridenti e serene nella loro taglia extra size.

Alla stessa famiglia delle cicciallegre appartengono anche le ciccetristi, ma il mantello di quest’ultime differisce moltissimo dalle prime, in quanto generalmente completamente nero. Anche il modo di mangiare è molto diverso, perché le ciccetristi tendono a mangiare cibo in completa solitudine nascondendo a tutti la quantità ingurgitata. A differenza delle prime, le ciccetristi, si vergognano della loro ciccia (da cui deriva il nome di specie), e faticano molto a reperire maschi disposti a renderle madri, anche a causa di una ormai scientificamente conosciuta tristezza infettiva.

Sono esperte in ogni tipo di dieta e la morbidezza, così simile a quella delle cicciallegre, non ha la stessa capacità di attrarre a causa delle molte energie spese in diete sempre attive e da un marcato imbarazzo nell’esibire il corpo.

Senza contatto corporeo non si facilita la procreazione, è bene ricordarlo.