Buon riposo mondo!

c’è odor di autunno tra le minuscole goccioline che volteggiano nella nebbia. Il grigio è più grigio, l’acqua è più bagnata, le foglie sono più vicine.

Arriva sempre così, all’improvviso. Mi coglie sempre un po’ impreparata, tra brividi e incredulità. Dov’è quel sole caldo che solo pochi giorni fa scaldava il mio mondo? Dove sono le ombre nette, la luce, il fruscio degli alberi?

Adesso sono stanca, come stanche paiono le pozzanghere appena vibrate da questa pioggia sottile. Mi sento che devo riposare, come riposano le erbe dei prati, dei bordi delle strade, dei fossi. Mi manca il sole, ma non mi manca il sole. Ora mi distendo e aspetto. E’ la lunga notte che si ripete. Primavera ritorna fra poco, ormai lo so, con il suo giorno di luce. Tra me e quel giorno che ci sarà? L’imperscrutabile.

Mi manca il sole ma il sole stanca.

fiori