Grosseto è una bella citta, piccolina, a portata di essere umano. E’ protetta da mura possenti ed è tranquilla e placida.

Ieri ho avuto un incontro con varie persone. Varie è la parola che definisce meglio questa riunione. Una cosa univa tutti: sapevano di me. Avevano letto quel che scrivo e, hanno detto, l’hanno apprezzato. Ha parlato Angelo, presidente Fiab, che mi ha fatto poi da angelo custode sul serio tutto il resto del pomeriggio ed anche oggi insieme ad  una piccola delegazione FIAB che mi ha accompagnato per un bel pezzetto. Ha parlato il dott. Boldrini, che mi incuteva un po’ paura, la reverente paura che mi mette sempre un medico (Memorie di Adriano sul “potere medico”). E poi alla fine è uscito, oltre che il tecnico (dirigente Azienda) anche l’uomo e io gli sono stata grata, ha parlato l’assessore Luca Ceccarelli   portando i saluti del sindaco e mi ha stupito: anche lui aveva letto il mio sito. Ha parlato l’avvocato Giambrone portando, con la sua voce vibrante, i saluti della Corale Puccini di Grosseto che non vedo l’ora di sentire stasera, ha parlato la Adelfia Franchi che ha organizzato l’incontro e ha parlato Barbara, che ha portato tanto di sé per tutti. Ancora una volta, in un’altra bellissima sala con tanto di gonfalone, ancora una volta varie persone unite, vari mondi che si incontrano. Io ho spiegato i miei perché di questo viaggio e chiesto espressamente che, da parte dell’azienda sanitaria e del comune, ci sia massima riguardo ai problemi della salute mentale, perche “senza salute mentale, non c’è salute”.

Sono solo un operaio specializzato della salute mentale e sono una cittadina e in queste vesti mi sento nel pieno diritto di sollecitare un’attenzione per il mondo del disagio psichico. Parole Ritrovate è un movimento importante della psichiatria italiana. L’unico, a mia conoscenza, che a livello nazionale unisce utenti, operatori e famigliari: che sia di esempio in ogni realtà. Lavorare assieme, fa bene. Un ringraziamento a Giovanna, splendida soprano della corale, senza la quale, non avrei mai avuto questa occasione di conoscere un po’ l’ospitalissima città di Grosseto.

ps: gli occhiali scuri sono dovuti ad una piccola lesione ad un occhio….

sala provincia grosseto