biciterapia

"percorreremo assieme le vie che portano all'essenza" Franco Battiato

Modena e Parma e L’Aquila

Oggi un triste anniversario: il 6 aprile del 2009 terremoto a L’Aquila. Da questa terra emiliana terremotata, dalla mia vita terremotata, dalla mia Gemona un pensiero per tutti gli aquilani.

Arrivo a Modena lunedì pomeriggio…. Lunedì pomeriggio? Sto perdendo la dimensione del tempo, dei giorni, delle ore. Oggi forse è mercoledì. Si, so che è mercoledì perché domani siamo a Roma per la presentazione del disegno di legge 2233. Mi devo aggrappare agli appuntamenti, e quelli importanti come quello di domani mi sono ancor più di aiuto, per avere le coordinate temporali.

Ho appena trascorso due giorni a Modena. Adesso sto scrivendo dall’ufficio di un mio collega di Parma e questa sera è stata organizzata per me una cena proprio qui a Parma con tanti cittadini, tra cui anche molti utenti, famigliari e operatori. Specialità: con “la torta fritta” altrimenti detto “gnocco fritto”, che è specialità del posto e già dal nome si profila come cibo buonissimo e soprattutto super leggero… 😉 . Mi è stato detto che per questa leccornia dietetica sono stati comprati “solo” 5 kg di strutto….

In teoria e in pratica, sono vegetariana con tendenze vegane. Mi sa che nel mio attraversamento dell’Emilia Romagna, sarà duro mantenere questa dieta.

Dunque Modena. Incontro con amici soprattutto, amici vecchi e amici nuovi.

Ieri sono stata a Radio Liberamente, ed ho assistito alla progettazione del programma che subito dopo è stato registrato. Sono stata intervistata dal mitico Giulio, uomo dalle battute davvero straordinarie. Non ero mai stata in uno studio di registrazione radio e mi è piaciuto. Ho raccontato un po’ del viaggio, un po’ di me e molto della mia esperienza in salute mentale. Il gruppo era molto numeroso e ognuno ha avuto una parte nella trasmissione, sia come speaker che come propositore di canzoni che dovevano essere rigorosamente rock. Anch’io sono stata coinvolta ed ho proposto Proud Mary dei Creedence Clearwater Revival. Roba dei tempi miei….

La professionalità di tutti è stata incredibile, eppure nessuno lì è professionista. Questa Radio è un progetto di Social Point importante realtà che opera in stretto collegamento con il DSM di Modena. Progetto interessantissimo quello del Social Point che comprende moltissime attività oltre a quella della Radio (http://www.socialpointmodena.it/radio.html).

Oggi incontro in cerchio in una bella casa di campagna, denominata La Fonte, in gestione della associazione di familiari “Insieme a Noi” situata appena fuori Modena, per raccontare il mio viaggio, le motivazione che mi hanno spinto ad intraprenderlo tra cui appunto il desiderio di parlare di salute mentale. Le domande sono state molto pertinenti e io, e mi pare tutti, siamo stati bene. Certo, ero al centro dell’attenzione, ero io il motivo di questo incontro e sempre mi chiedo se a farmi star bene sia questo “bisogno narcisistico” come molti dicono, oppure sia altro.

Io credo sia altro: alla fine dell’incontro mi sono venute vicine delle persone, dichiarando la propria intenzione di riprendere a “fare movimento”, a fare progetti per sé, come riprendere a dipingere, ad esempio. La sensazione di aver passato i concetti-guida del “si può fare” e del “se non ora quando” credo siano entrati nel mondo di queste persone come possibilità, e una possibilità è sempre una ricchezza.

Sia a Modena sulla Gazzetta di Modena sia a Parma sulla Gazzetta di Parma, sono usciti degli articoli che, prendendo spunto dal mio passaggio, hanno parlato della realtà locale dei servizi e del volontariato della salute mentale. Bersaglio centrato.

Questa sera mi aspetto un’altra occasione di incontro con tante persone belle e dalla vita intensa ed anche, invero, un po’ di pesantezza allo stomaco, ma è previsto che conduca una sessione di Yoga della risata, quindi….potremo digerire ridendo!

Sono felice. Sono felice di aver mosso un pochino le acque, di aver fatto partire sinergie e aver potuto conoscere meglio “realtà amiche” di Parole Ritrovate.

Ogni tanto, mentre ero in questa dimensione di socialità e fare assieme, un po’ di nostalgia del lavoro al mio servizio e soprattutto della associazione Fareassieme FVG. Ma chiudo gli occhi e sento tutti vicino.

Spesso nostalgia di casa, ma so che è lì che mi aspetta e presto vedrò mio marito che mi raggiungerà a Bologna per il favoloso incontro organizzato anche là.

E domani è un altro giorno….

20160405_140058(1)

IMG_4325IMG_4333IMG_4334IMG_4325

Previous

Acqua, lavaggio e lavatrice

Next

Immeritato incontro.

1 Comment

  1. simonetta stabellini

    un lavoro davvero importante quello che stai facendo. Portare in giro per l’Italia, l’idea che la salute mentale è importante e abbisogna di tutto il nostro impegno per combattere vecchi e nuovi pregiudizi, è una “mission” (il termine è di moda… dai concedimelo…) importante ed impegnativa, ma tu ce la farai senz’altro

Lascia un commento

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

css.php