Il posto dove ho visto più bici è stato senz’altro la Cina.

Bici variegate, di ogni tipo e foggia. Bici da famiglia, bici da trasporto (e che trasporto…), bici da lavoro, bici banco delle merci, bici-camper sulle quali si può dormire, bici cucina, bici taxi, bici dappertutto. La propulsione umana utilizzata al meglio su due o tre ruote per far di tutto. Fuori dai mercati  migliaia e migliaia di bici allineate, montagne di bici, un brulichio ininterrotto di questi piccoli, sapienti mezzi. In fondo il concetto è semplice ed economico: con la mia forza faccio girare le ruote e sulle ruote il peso diminuisce ed io mi muovo veloce. So di aver guardato quelle bici e quella realtà come un qualcosa di esotico e imprevisto. Era tanti anni fa.

Oggi fuori dai mercati, per le strade, nelle piazze alla domenica mattina, anche nella mia città c’è un bel numero di bici, corrono sulle bici mamme e bambini, anziani, fattorini per piccoli trasporti. Alla domenica, qualsiasi gita fuori porta è allietata da gruppetti di ciclisti tutti bardato con la loro divisa rigorosissima, che pedalano in allegria in ogni stagione. Il vento sta mutando. E io con lui….

#milavagante #fareassiemefvg #paroleritrovate #biciterapia

bicicletta1